Pitture a Calce

 

DESCRIZIONE

Pitture e tinte naturali,ecologiche,formulate con finissimi e pregiati grasselli di pura calce aerea calcica, ottenuta per cottura in forni a legna di tipo tradizionale, a tiraggio naturale ed a fiamma indiretta. Indicate per ottenere superfici dall’aspetto leggermente sfumato ed ombreggiato, conferiscono quell’aspetto elegantemente mosso e vibrato tipico della nostra architettura storica.
Sono idonee per interno ed esterno e in generale ove sia richiesta traspirabilità e igienicità, per la naturale resistenza del grassello a batteri,muffe e microorganismi in genere.


COMPOSIZIONE E DATI TECNICI
Prodotti costituiti da grassello CL90Q (ottenuto da calce selezionata e spenta “a umido”, vagliata e stagionata in fossa almeno 24 mesi e infine micronizzata), carbonato di calcio micronizzato,amido,metilcellulosa,oli vegetali, terre e ossidi colorati minerali naturali. Solo nella PITTURA, additivi atti a rinforzare la presa e fissare i coloranti, in misura  5% (DIN 18363).

 

  Prodotto a classificazione UNI 8681.​
 DILUIZIONE: con acqua potabile in ragione del 40 - 50%
 MASSA VOLUMICA: 1,3 kg/L
 RESA: 0,200 - 0,400 kg/mq circa per mano secondo l’assorbimento del supporto
 CONFEZIONE: Secchi in plastica da 15lt ca. Peso 22 kg
 TEMPERATURA MINIMA DI STOCCAGGIO: +5°C
 RESISTENZA AL VAPORE : 10μ
 PH: 12 

 

CARATTERISTICHE
La presenza di vero grassello di qualità, prodotto da calcare  cristallino e puro (CaCO3  98%), cotto in maniera tradizionale in forni a legna a tiraggio naturale (cottura “dolce” a circa 900°C che, conservando la struttura cristallina, rende la calce ottenuta particolarmente porosa e quindi facilmente idratabile, grassa e priva di “bottaccioli”) ed a fiamma indiretta (il fuoco arde in focolari laterali a griglia fissa, al di sotto della quale cadono le ceneri, e quindi solo l’aria calda di combustione cuoce il calcare, preservandone bianchezza assoluta e purezza) GARANTISCE in maniera del tutto naturale massima Lavorabilità e Traspirabilità, assenza di pellicole, resistenza ad agenti atmosferici e, per l’elevata alcalinità, igienicità e protezione da batteri muffe e funghi. Inoltre il grassello, per effetto della carbonatazione continua, aumenta progressivamente il suo potere di legante minerale, conferendo ai prodotti con esso formulati la grande qualità di migliorare le sue resistenze nel tempo (invecchiamento “nobile”),mentre i moderni leganti organici sintetici, oltre che a dare origine a prodotti poco o per nulla traspiranti, tendono a sviluppare da subito il massimo delle prestazioni, mentre nel tempo, lentamente ed inesorabilmente, invecchiano e degradano compromettendo la tenuta dell’intero manufatto.
Queste caratteristiche rendono i nostri prodotti eccezionali per la Bioedilizia ed il Restauro Storico-Architettonico.


APPLICAZIONE
L’applicazione può essere effettuata a pennello, a rullo .
Sia la PITTURA che la TINTA vanno diluite con acqua potabile al 40-50% e, comunque, in funzione della copertura desiderata, dall’assorbimento del supporto, dalle condizioni climatiche e dalla modalità applicativa.
I supporti devono essere compatti, privi di polvere, traspiranti. Negli altri casi si deve trattare il fondo con primer a pennello o a spruzzo, consolidante, oppure con rasature a spessore, da applicare con fratazzo americano d’acciaio a base grassello. In ogni caso il trattamento va effettuato ogni qualvolta il supporto presenti rappezzi di intonaco, sia costituito da materiali eterogenei con assorbimenti differenziati, o sia intonacato con premiscelati, in particolare a base gesso.
Su vecchie superfici di sicura compatibilità con la calce e comunque in buone condizioni, può essere sufficiente l’applicazione preliminare di ACQUA DI CALCE , prelevata dalla superficie delle vasche di stagionatura, oppure per miscelazione grassello/acqua potabile in rapporto volumetrico 1:10. Questo serve sia a “riattivare” la vecchia superficie a calce ormai mineralizzata e sia ad uniformare il PH e, quindi, l’assorbimento.
Quale base per VELATURE , potrebbe essere sufficiente una sola passata; quale finitura, occorrono due o più passate, incrociate tra loro, aspettando che la precedente sia completamente asciutta.
Nel caso di velature di colorazione intensa, è consigliabile colorare la pittura e/o la tinta con una tonalità un po’ più chiara del colore finale desiderato, per evitare di dare eccessive passate di velatura.


AVVERTENZE
. Tutte le finiture a grassello di calce vanno protette dall’acqua battente per almeno 48-72 ore dall’applicazione.
. Per aumentare la protezione e,quindi, la durata può essere opportuno applicare un idrorepellente traspirante non filmogeno ai silossani, all’esterno base solvente ( IDROREPELLENTE –S) oppure all’interno base acqua ( WACKER BS® 1001).
. Evitare l’applicazione in giornate piovose o eccessivamente ventilate o su superfici arroventate dal sole o, comunque, con temperature inferiori a 5°C o superiori a 30°C per evitare bruschi asciugamenti che ne impedirebbero la carbonatazione e quindi l’indurimento.
. Conservare gli imballi al riparo dal gelo (minimo + 5 gradi C.)
. Il grado di copertura e l’eventuale colorazione, per effetto della carbonatazione del grassello NON è valutabile durante o nell’immediatezza dell’applicazione, ma soltanto a superficie asciutta.
. E’ sempre consigliabile effettuare preliminarmente campionature di prova, sia per verificare la compatibilità con i vari tipi di supporto, che per valutare copertura, colore e resa.

0
0
0
s2sdefault